SAN COLOMBANO CERTENOLI
 

Nostra Signora Assunta di Certenoli

           

 
LOCALIZZAZIONE

   

           

Autostrada              Genova-Livorno, casello Chiavari

                                  

Ferrovia                   Genova-La Spezia, stazione Chiavari

                                  

SS.225                    direz. Carasco - San Colombano - Calvari

                                 a destra la strada sale, a tornanti, a Certenoli (m. 152 slm)

 

 

 

21

 

 

 

 


SCHEDA  DI  CATALOGAZIONE

 

DATAZIONE

 Fondazione                                                      notizie dal 1159              

 ampliamento:                                                   1720

 nuova facciata:                                                 1892

 

PROSPETTI

Facciata                                                            a salienti

 

Elementi architettonici                                                       

e decorativi caratterizzanti.                                               

 

PIANTA

 

S.Colombano Certenoli, N.S.Assunta di Certenoli

 

 

Orientamento: ingresso-abside                      sud-nord

 

Tipologia                                                           architettura religiosa

 

Schema                                                             croce greca

 

Ingressi: In facciata                                           tre portali

Laterali                                               ---

 

Navate                                                               tre

 

Campate                                                           ---

 

Abside                                                               semicircolare      

 

Altari                                                                   uno maggiore + cinque laterali

 

Campanile                                                         in facciata a destra

 

 

 

SISTEMA DI COPERTURA

Copertura navata centrale                               cupola

navate laterali                                 volte a crociera

 

 

ARTISTI – OPERE

Maragliano Antonio Maria                               Cristo nero, XVIII sec.

                                                                                                         

 

DESTINAZIONE

Originaria                                                          Chiesa parrocchiale

 

Attuale                                                                Chiesa parrocchiale      

                                                                                                                             

 

 

CENNI STORICI

 

 

   Le prime notizie storiche sulla Chiesa di Certenoli nel comune di S. Colombano Certenoli risalgono al 1159, ma la sua origine è certamente anteriore. La chiesa sorgeva nel territorio dei Signori di Mereta che abitavano nella vicina Leivi. La troviamo citata più volte in vari atti di proprietà.

   Nel 1549 Papa Paolo III concesse ad un abitante di Certenoli, Giuseppe Solari, e ai suoi successori, il giuspatronato sulla Parrocchia che fino al 1798 comprendeva anche le Parrocchie di Romaggi ed Aveggio. Per un certo periodo (tra la metà del XVI sec. ed il 1627) anche la Parrocchia di Soglio fu unita a quella di Certenoli.

   La Parrocchiale fu restaurata per la prima volta nel 1555, sotto il  Rettore Domenico Solari e, nel 1720 il Rettore Giacomo Leverone la ingrandì portandola alle dimensioni attuali.  

   I restauri successivi riguardarono l’allungamento della chiesa con  la costruzione della nuova facciata nel 1892, mentre il  campanile fu restaurato e soprelevato nel 1933.

   L’attuale altare maggiore è successivo al 1735, in quell’anno infatti risulta fosse ancora di cotto.   Nel 1835  il Parroco Oneto costruì i due Cappelloni laterali, che nel 1892 furono prolungati di  due metri. La chiesa nel 1887 acquistò un prezioso stendardo con l’Assunzione di Maria dipinta da Santo Bertoli.

   Nel 1890 i coniugi Costa, residenti in America, donarono un grandioso Crocifisso bianco, scultura del Molfino.

   Alla Parrocchia di Certenoli sono annesse numerose Cappelle, fra cui quella di Calvari, eretta nel 1464, dedicata ai SS. Lorenzo e Terenziano e quella di Fregaie,  sacra alla Immacolata Concezione, fatta erigere  dal Sacerdote Lorenzo Molinari nel 1887.

 

 


DESCRIZIONE ARTISTICA

 

 

   La facciata della Parrocchiale di Certenoli (1892), in stile neoclassico, è divisa verticalmente in tre  parti con i portali in corrispondenza delle tre navate. Ai due lati del portale principale sono poste due nicchie con le statue di San Gioacchino, padre di Maria, e di S. Anna, sua madre. Due lunette sovrastano i portali laterali, mentre un affresco raffigurante l’Assunzione di Maria in cielo sovrasta il portale principale. Al centro del coronamento del timpano è il simbolo iconografico di Dio Padre: il triangolo con l’occhio al centro.

 

S. Colombano Certenoli, N. S. Assunta di Certenoli, facciata, 1892

 

   La facciata è costituita da due registri, l’inferiore si raccorda con due piccole volute laterali al superiore, corrispondente alla navata maggiore  e sovrastato dal timpano. Tra i due registri c’è un netto stacco dovuto all’architrave evidenziata dalla cornice. Al vertice del timpano è collocata una croce in ferro battuto.

L’interno ha una pianta a croce greca (l’unica della Val Fontanabuona) ed è suddiviso in tre navate per mezzo di pilastri.

 

S. Colombano Certenoli, N. S. Assunta di Certenoli, interno

 

-          L’altare maggiore, dedicato a N. S. Assunta, è posto davanti ad un coro in legno riccamente lavorato sormontato da una pregevole statua lignea del 1775 raffigurante l’Assunta.

 

S. Colombano Certenoli, N. S. Assunta di Certenoli, coro ligneo, XVII sec.

 

 

S. Colombano Certenoli, N. S. Assunta di Certenoli, altare maggiore dedicato a N. S. Assunta

 

 

S. Colombano Certenoli, N. S. Assunta di Certenoli, Assunta, statua lignea, 1775

 

-         Agli estremi delle navate laterali, coperte da volte a crociera, ci sono due altari minori: quello a destra dedicato a Sant’Antonio da Padova e quello a sinistra dedicato a S. Andrea.

-         Al centro delle navate laterali ci sono altri due  altari dedicati, quello a destra, alla Madonna del Carmelo e quello a sinistra, alla Madonna del Rosario.

 

S. Colombano Certenoli, N. S. Assunta di Certenoli, Madonna del Carmelo, marmo, 1702

 

 

S. Colombano Certenoli, N. S. Assunta di Certenoli, Madonna del Rosario, statua lignea

 

Al centro della pianta è posta la cupola sostenuta dai quattro pilastri portanti ed illuminata dal lanternino. Accanto al pilastro di destra è collocato il pulpito.

-         A destra c’è il Fonte battesimale sovrastato da un dipinto raffigurante il Battesimo di Cristo.

-         Avvicinandosi all’ingresso si trova, sulla sinistra, un piccolo altare sovrastato da una seconda statua processionale delll’Assunta (1890).

 

S. Colombano Certenoli, N. S. Assunta di Certenoli, Assunta, statua lignea processionale,1890

 

-         Nella caponavata sinistra è collocato uno dei due Crocifissi processionali: il Cristo nero è opera di Antonio Maria Maragliano  o della sua scuola (XVIII sec.). Nel presbiterio si trova invece esposto il Crocifisso bianco del Molfino, opera ottocentesca.

 

S. Colombano Certenoli, N. S. Assunta di Certenoli, Antonio Maria Maragliano, Cristo nero, statua lignea processionale, XVIII sec.

 

 

S. Colombano Certenoli, N. S. Assunta di Certenoli, Antonio Maria Maragliano, Cristo nero, statua lignea  processionale, XVIII sec., particolare del volto

 

S. Colombano Certenoli, N. S. Assunta di Certenoli, Molfino, Cristo bianco, statua lignea processionale, XIX sec.

 

-         Sopra il portale maggiore è collocato l’organo.

 

 

 

BIBLIOGRAFIA

 

 

-         Dondero G. A., Storia di Fontanabuona, Genova, 1853.

-         Ferretto A., I primordi del Cristianesimo in Liguria, in “Atti della Società Ligure di Storia Patria”, XXXIX, 1907.

-         Ferretto A., Il distretto di Chiavari, preromano, romano e medievale, Chiavari, 1928.

-         Garroni Carbonara V., Chiavari e la Fontanabuona, Sagep, Genova, 1981.

-         Giacchero G., La Fontanabuona, un patrimonio naturale e artistico, Sagep, Genova, 1976.

-         Zavatteri F. M., S. Colombano Certenoli porta di Fontanabuona, Sagno, Genova, 1987.