Biografia di Carlo Borzone (m.1657)

 

Allo stato attuale delle ricerche, poche sono le conoscenze sulla vita e sull’opera di Carlo Borzone, pittore: appartiene a una famiglia di pittori genovesi, figlio del più celebre Luciano (1590-1645) e fratello di Giovanni Battista (1612-1653) e Francesco.

Luciano Borzone è allievo di Cesare Corte, non un gran maestro, e come Giovanni Andrea Ansaldo, allievo del modesto Orazio Cambiaso, appartiene a una generazione di pittori genovesi che devono trovare altrove stimoli (Luciano li trova a Milano). Alla cerchia di Luciano, tornato a Genova, appartengono due dei tre figli: Giovanni Battista e Carlo. Di Carlo non è nota la data di nascita e pochissime sono le notizie biografiche: si sa che termina insieme al fratello il Presepe dell’Annunziata del Vastato a Genova, che il padre stava dipingendo: infatti il 12 luglio 1645 Luciano muore in seguito alla caduta dal palco sul quale dipingeva la pala con il Presepe.

A. Bertolotti documenta un rapporto di Carlo Borzone con i Gonzaga: nel 1654-55 Carlo, dopo avere eseguito un ritratto del Duca di Mantova, glielo invia, insieme ad altri dipinti di formato minore.

A Chiavari, nella Chiesa di S. Giovanni Battista, gli sono attribuiti i Misteri del Rosario, dipinti nell’intradosso della nicchia dell’altare seicentesco della Madonna del Rosario. Non si conoscono altre opere certe.

Muore nella peste del 1657.

 

 

Bibliografia

 

-          Bertolotti A.., Artisti in relazione coi Gonzaga, Modena, 1885.

-          Castelnovi G.V., Il Quattro e il primo Cinquecento, in La pittura a Genova e in Liguria, Genova, 1998, I vol., pp. 73-160.

-          Soprani Raffaello, Le vite de’ Pittori, Scoltori e Architetti Genovesi e de ’forastieri che in Genova operarono, Genova, 1674.

-          Soprani Raffaello-Ratti Carlo Giuseppe, Vite de’ Pittori, Scultori, ed Architetti Genovesi di Raffaello Soprani patrizio genovese. In questa seconda Edizione rivedute, accresciute, ed arricchite di note da Carlo Giuseppe Ratti Pittore, e Socio delle Accademie Ligustica , e Parmense. Tomo primo, Casamara, Genova, 1768, (edizione anastatica, Genova, 1965 e Bologna, 1970).